sabato 10 gennaio 2015

Pan giallo

È un po' che trascuro il blog. Ma eccomi che recupero.
Natale è passato e quest'anno nel mio solito acquisto prenatalizio propedeutico alla cucina, ho ecceduto con la frutta secca. Mi sono ritrovata con abbondanza di nocciole, mandorle e uvette. Quindi pur avendo già fatto (e consumato) i Pan gialli prima di Natale, li rifaccio. 
Si tratta di un dolce tradizionale natalizio che faceva sempre la mia mamma. Molto calorico (non bisogna eccedere), ma assolutamente strepitoso. 
Dopo averlo preparato si conserva per lungo tempo, basta avere l'accortezza di avvolgerlo nella pellicola e tenerlo in un posto fresco. Ma a noi non durano troppo... diciamo che in un mesetto li mangiamo tutti!
Comunque non va mangiato subito, ma dopo due o tre giorni, perchè acquista in sapore.


Ingredienti
500 gr di uvetta sultanina gialla
250 gr di mandorle sgusciate e pelate
150 gr di pinoli sgusciati
250 gr di nocciole sgusciate
150 gr di cioccolato fondente
500 gr di miele
300 gr di farina circa
Olio
codette o palline colorate

Preparazione
Far rinvenire l’uvetta in acqua fredda. Strizzarla, tamponarla e passarla nella farina.
Setacciare bene per eliminare la farina in eccesso.

Sbriciolare grossolanamente il cioccolato. In un’ampia ciotola versare tutta la frutta secca, il cioccolato, le uvette e il miele.

Tenere a portata di mano una ciotola con la farina. Impastare con le mani versando la farina un po’ alla volta (magari facendosi aiutare, viste le condizioni delle mani!)

L’impasto deve risultare sodo. Pulirsi quindi le mani.
Preparare la placca con un foglio di carta da forno.

In un piatto versare un dito di olio e con questo ungere bene i palmi.
Con le mani così unte prendere un’ampia manciata di impasto e formare dei panetti tondi che andranno adagiati sulla placca.

Spolverare con le codette (o le palline) colorate. Infornare a 180° per circa 30 minuti.

Nessun commento:

Posta un commento